Aggregatore notizie

Convocazioni seconda parte prova culturale per aspiranti maestri di sci

La seconda parte della prova culturale per aspiranti maestri di sci delle discipline alpine, dello snowboard e del fondo è in programma nelle giornate di lunedì 28, mercoledì 30 settembre e venerdì 2 ottobre 2020 in località Spini di Gardolo, presso la Scuola provinciale antincendi, in Via Budapest, 3 

Esito dell'esame pratico per assistente di turismo equestre, svolto a Castelnuovo Valsugana nei giorni 7, 8 e 9 settembre 2020

Gli esami orali avranno svolgimento a Trento, nei giorni 5, 6 ed 8 ottobre 2020. Seguirà convocazione

Esiti esami di specializzazione per direttore tecnico di scuola di sci

Per il ritiro del diploma è necessaria la presentazione di una marca da bollo da euro 16,00

PRIMA PARTE della PROVA CULTURALE - Esito dell'esame

Nell'apposita sezione avvisi della professione di maestro di sci, è pubblicato l'esito dell'esame che ha avuto luogo a Trento nei giorni 3 e 4 agosto 2020

La sanificazione di una camera di Hotel

Turismo Sociale - Sab, 01/08/2020 - 11:51

Il periodo che in Italia è iniziato nel febbraio 2020 verrà ricordato a lungo come quello del Coronavirus Covid-19. Nulla prima d’ora aveva sconvolto così radicalmente le nostre coscienze e le nostre abitudini così come questo virus. Un settore che è stato particolarmente toccato da questa rivoluzione è stato quello turistico alberghiero che ha dovuto rivoluzionare il concetto che aveva di pulizia ed igiene.

Il nostro paese è tradizionalmente sensibile alle tematiche della pulizia e dell’igiene, ma il Covid ci ha insegnato a collegare il concetto di pulito con quello di sanificato, tanto da considerare un ambiente davvero pulito non solo quando tale sembrava all’occhio, ma quando esso era stato soggetto ad un’approfondita sanificazione. Oggi tutti pensiamo che per essere pulito un determinato luogo non basta che sia privo di polvere e macchie, ma deve anche essere senza virus, batteri ed altri microrganismi patogeni come funghi ed acari. Un ambiente davvero pulito deve anche essere caratterizzato dall’assenza di odori poco piacevoli. Il buono che questa esperienza ci ha dato è quello di aver compreso che occorre disporre oltre alle normali pulizie una corretta e regolare attività di sanificazione sia nelle nostre case che nei nostri uffici o aziende.

È chiaro che questo concetto sia particolarmente sentito per le aziende di tipo ricettivo come alberghi e ristoranti. È pericolo derivante dal soggiorno in una stanza non sanificata è molto sentito da tutti e la richiesta di servizi di sanificazione da parte di Hotel ed esercizi ricettivi è molto alta. Una stanza sanificata è sicura e non è da trascurare, inoltre, il fatto che un locale sanificato è piacevole perché ovviamente perfettamente pulito e profumato e questo non può che andare a migliorare la percezione di qualità da parte del cliente.

Come trovare un’impresa di sanificazione?

Una ditta di pulizia è facile da trovare, forse un po’ meno una specializzata in sanificazione. Dedicato a tutti gli albergatori che non riescono a trovare il giusto partner per la sanificazione del proprio Hotel nasce SanificaItalia, nuovo portale che si occupa di collegare offerta e domanda di servizi di sanificazione

Tutte le aziende che si occupano di sanificazione ambientale ed igienizzazione possono iscriversi gratuitamente sul portale. A coloro che sono alla ricerca del servizio basterà collegarsi alla home page del portale, inserire città, CAP o regione desiderata per trovare varie aziende che si occupano di sanificazione e richiedere un preventivo velocemente e comodamente. È prevista per le aziende anche l’opportunità di ricevere un budge di “azienda verificata” semplicemente allegando il certificato di iscrizione alla camera di commercio in fase di iscrizione.

Categorie: Italia

Convocazoni prima parte prova culturale per aspiranti maestri di sci

La prima parte della prova culturale per aspiranti maestri di sci delle discipline alpine, dello snowboard e del fondo è in programma nelle giornate di venerdì 31 luglio, lunedì 3 e martedì 4 agosto 2020 a Trento presso il
liceo scientifico “Leonardo Da Vinci”, Via Cristoforo Madruzzo, 24 - Trento.

LegaliTOUR

Turismo Sociale - Mar, 14/07/2020 - 10:25

Con GOEL si lancia il protocollo d’intesa LegaliTOUR siglato oggi a Locri dalla Ministra Azzolina e dal Presidente della Commissione Antimafia Nicola Morra

A Locri è stato siglato il protocollo d’intesa LegaliTOUR da parte della Ministra Lucia Azzolina e del Presidente della Commissione Antimafia Nicola Morra, alla presenza del procuratore Nicola Gratteri. Per il cerimoniale della firma, organizzato dal Ministero dell’Istruzione e dalla Presidenza della Commissione Antimafia, è stato invitato a portare i propri saluti GOEL – Gruppo Cooperativo, nella persona di Stefano Caria, in quanto l’Ostello Locride, gestito da “I Viaggi del GOEL” è una delle strutture coinvolte in questa prima sperimentazione. Il protocollo, infatti, ha l’obiettivo di realizzare percorsi di educazione per studenti e formazione per i docenti sul tema della legalità, e vede come prima tappa i campi estivi rivolti a mille tra studentesse e studenti.

Il presidente Nicola Morra ha affermato: «La Calabria, terra di individualismo, riesce a vantare esperienze come GOEL nel quale “far comunità” è la stella cometa di tutti gli aderenti al gruppo». Il procuratore Nicola Gratteri ha aggiunto: «Sono convinto dell’importanza e dell’utilità di questo progetto. Quando vado in giro a parlare nelle scuole, al nord, in Emilia Romagna, incontro i ragazzi che sono venuti qui nella Locride, anche ospitati da GOEL, e li vedo trasformati, maturi, con una piena consapevolezza di cosa è la mafia, come riconoscerla e combatterla. Sono contento che abbiate scelto GOEL come interlocutore per questa iniziativa perchè rappresenta un esempio di antimafia vera e concreta». La Ministra Azzolina ha infine concluso: «La scuola serve anche a salvare gli studenti e le studentesse da certi meccanismi brutali che questo paese ha avuto, perché quando c’è dispersione scolastica la criminalità attecchisce più facilmente».

Subito dopo l’incontro, tenutosi al Centro Pastorale Diocesano, la Ministra Azzolina e il presidente Morra hanno visitato l’Ostello Locride, accolti da Maria Paola Sorace di GOEL – Gruppo Cooperativo. Durante la visita, sono stati loro offerti in assaggio i prodotti di GOEL Bio (www.goel.bio), provenienti dalle aziende agricole del Gruppo che si sono ribellate alla ‘ndrangheta.

L’Ostello Locride è un bene confiscato alla ‘ndrangheta nel 2005. Ristrutturato dal Comune di Locri con i fondi del PON Sicurezza, è stato trasformato in una moderna struttura ricettiva con 15 camere triple con condizionatore e bagno in camera. La prima gara di assegnazione gratuita agli enti non-profit del territorio, pubblicata dal Comune il 9 aprile del 2016, era andata deserta, nello sconcerto generale. GOEL – Gruppo Cooperativo decise di scendere in campo e di partecipare alla successiva gara, ostinatamente riproposta dal Sindaco Calabrese, ottenendo così in affidamento la gestione della struttura. Appena 10 giorni dopo l’annuncio dell’assegnazione, ignoti danneggiarono pesantemente l’impianto idrico dell’Ostello ma GOEL, il Comune e le Istituzioni dello Stato risposero con una Festa di consegna delle chiavi, per comunicare a tutti che  GOEL non si sarebbe lasciato intimidire e sarebbe andato avanti.

Dopo lunghi preparativi, la struttura viene oggi proposta attraverso il Tour Operator di turismo responsabile “I Viaggi del GOEL” ( https://turismo.responsabile.coop ). L’Ostello Locride accoglie anche scuole superiori del centro-nord e gruppi che vengono a “imparare” la legalità proprio in Calabria, a partire dalle esperienze positive del territorio. GOEL, grazie ad un progetto sostenuto da Fondazione Con Il Sud e Fondazione Peppino Vismara, sta infine trasformando gradualmente la struttura in un perfetto esempio di residenza ecologica secondo i criteri della sostenibilità ambientale.

Categorie: Italia

Sere d’estate al Castello di Santa Severa

Turismo Sociale - Mer, 08/07/2020 - 19:32

Il Castello di Santa Severa, spazio della Regione Lazio gestito dalla società regionale LAZIOcrea in collaborazione con il Comune di Santa Marinella, dal 1° luglio ‪al 30 agosto ospita la quattordicesima edizione del Caffeina Festival. A 40 chilometri da Roma, una festa in riva al mare in compagnia di grandi nomi del mondo della politica, della cultura, dello spettacolo e del teatro.

“Il Castello di Santa Severa è un simbolo di ripartenza. Dal momento della sua riapertura, dopo che per anni è stato sottratto al territorio, abbiamo continuato a lavorare affinché potesse tornare ad essere il Castello di tutte e di tutti. In tale momento questo spazio pubblico recuperato e restituito rappresenta il luogo ideale in cui realizzare progettualità di spessore che bene rappresentano il nostro Lazio – dichiara il Presidente della Regione Lazio, Nicola Zingaretti –. Il Festival Caffeina 2020 è un’ulteriore importante occasione per tutti noi di tornare a vivere in estate il Castello affacciato sul mare per recuperare, sempre in sicurezza, quella serenità che tanto abbiamo desiderato”. Il complesso monumentale per due mesi accoglierà un ricco cartellone di appuntamenti per grandi e piccini con la regia di Caffeina Group e Carramusa Group e con la media partnership de Il Fatto Quotidiano. La direzione artistica è affidata a Filippo Rossi e ad Annalisa Canfora per la sezione teatro e spettacolo, affiancati da Raffaello Fusaro, responsabile cinema, e da Tania Sailis, coordinatrice del programma. Sono tanti i nomi che comporranno il programma del festival ‪2020 tra cui Enrico Mentana, Giancarlo de Cataldo, Giampiero Mughini, Walter Veltroni, Corrado Formigli e Andrea Vianello ma anche importanti protagonisti del teatro e del cinema, come Moni Ovadia, Francesco Montanari, Michela Andreozzi, Alessandro Haber, Michele Placido e Sergio Rubini. Spazio anche, come di consueto nella storia di Caffeina, ai più piccoli con gli spettacoli di teatro ragazzi curati dalla compagnia Teatro Viola con il Teatro Verde di Roma e l’Associazione Teatro Giovani Teatro Pirata di Jesi. Il progetto Caffeina Festival è stato selezionato da LAZIOcrea per animare l’estate del Castello, straordinario patrimonio sospeso sul mare che affonda le sue radici nella storia etrusco-romana. Un programma ricco di appuntamenti nel pieno spirito degli eventi estivi di Caffeina che nei 13 anni precedenti ha animato e valorizzato il centro storico di Viterbo. Si rafforza dunque il rapporto tra Caffeina e la rocca sul litorale tirrenico, sito inserito nei circuiti turistici mondiali per la sua bellezza e particolarità; imperdibile la struttura principale del castello, il borgo medioevale annesso, i Musei del Mare e della Navigazione antica oltre all’Ostello aperto tutto l’anno nelle strutture del maniero. Imponenti gli spazi e i giardini vista mare in cui le attività di Caffeina Festival si terranno nel pieno rispetto delle normative vigenti in tema di prevenzione e protezione, attenti alla sicurezza di ospiti, maestranze dello spettacolo e artisti. “Siamo pronti ad una grande occasione per la quattordicesima edizione di Caffeina Festival”, spiegano Gaetano Carramusa, imprenditore e AD di Caffeina Group e Filippo Rossi, direttore artistico del festival: “La tradizione di Caffeina non finisce. Anzi: nonostante la crisi sanitaria abbiamo scelto di cambiare pelle per diventare un festival davvero nazionale, un festival a tutto campo. Grandi eventi, personaggi di rilievo e un’atmosfera gioiosa saranno gli ingredienti dell’estate della nostra ripartenza. Ringraziamo la Regione Lazio che ha scelto di mettere a disposizione dei cittadini uno spazio così bello e soprattutto ha consentito alla nostra struttura culturale di lavorare in un sito così prestigioso e cogliamo questa occasione per vivere la prima sfida della rinnovata gestione di Caffeina Cultura”. Accedi alla biglietteria on line https://bit.ly/3eXb8c5 Programma on line https://bit.ly/2NR3ILL Programma-Festival-Sere-Estate
Categorie: Italia

Le Guide V4A – A ciascuno la sua vacanza!

Turismo Sociale - Ven, 03/07/2020 - 15:26

Le Guide sono info prodotti che raccontano di una Italia Bella e Accessibile dove strutture turistiche straordinarie e appassionate sanno offrire Ospitalità Accessibile a tutti i propri Ospiti.

Seguire i desideri e le proprie aspirazioni è un’aspirazione di tutti e per questo raccontiamo le destinazioni, i luoghi, e le emozioni che possono suscitare, prima ancora dell’accessibilità. Come sempre nelle nostre Guide troverai un sistema di classificazione che ti consentirà di comprendere quanto la struttura è adeguata a soddisfare le tue esigenze; potrai approfondire tutte le informazioni necessarie in qualsiasi momento per seniorfamiglie, persone con allergie alimentari o disabilità (motorievistauditocognitiverelazionali ecc..).

Si passa dalle alte montagne, al verde delle colline fino alle calde spiagge. Proposte con tante soluzioni sia per gli amanti delle vacanze all’aria aperta o per chi apprezza tutti i comfort di un hotel 5 stelle, senza trascurare agriturismi e B&B.

Sia che ami il mare, la montagna, il lago, lo sport, la cultura o le oasi naturalistiche, nelle nostre Guide troverai il meglio che possono offrire l’Italia, la Croazia e San Marino con oltre 70 tra cui scegliere.

Basta un click e avrete tutto a vostra disposizione tutto il Turismo Accessibile

Catalogo: Destinazione Ospitalità Accessibile

www.villageforall.net

Categorie: Italia

Cosa visitare a Tortoreto (e dintorni), l’arte e la storia di un comune in crescita

Viaggi e vacanze in Italia - Gio, 02/07/2020 - 05:00

La cittadina di Tortoreto in Abruzzo è ricca di storia ed arte. Il nucleo storico di Tortoreto Alta, così come appare oggi ai visitatori sorse nel periodo pre-medievale. Il luogo, secondo quanto afferma papa Gregorio in una lettera del 602, era ricco di boschi e adatto alla nidificazione delle tortore, da qui il nome Turturitus […]

L'articolo Cosa visitare a Tortoreto (e dintorni), l’arte e la storia di un comune in crescita si trova su http://www.ilcomuneinforma.it/viaggi/

Categorie: Italia

Candidati ammessi alla prova pratica

Il Servizio turismo e sport stà lavorando per creare le condizioni per poter svolgere la prova pratica nel mese di settembre. Resta inteso che l'eventuale data o l'eventuale rinvio verrà comunicato nei modi stabiliti dal bando d'esame.

Nuova comunicazione in merito al Codice CIPAT (Codice identificativo turistico provinciale)

Da lunedì 15 giugno il Serv.Turismo e Sport ha iniziato a spedire ad ogni titolare di Alloggio a uso turistico la lettera nella quale sono riportate le nuove 
normative in materia di codice identificativo turistico provinciale e l'elenco dei codici CIPAT degli alloggi iscritti. Potete trovare l'anteprima della lettera qui.

La ripartenza del turismo in Italia

Turismo Sociale - Sab, 23/05/2020 - 14:45

L’emergenza Coronavirus ha messo in ginocchio molti settori economici, ma quello che più sta soffrendo dal lockdown prolungato è senza dubbio il settore turistico. L’ultimo bollettino dell’Enit prevede 31 milioni di persone in meno che arriveranno in Italia: un crollo del 40% nel 2020 rispetto all’anno precedente, che si traduce in un calo di 21 miliardi di euro nel 2020 rispetto al 2019.

Una situazione che, a fine aprile, ha spinto il ministro dei Beni culturali e del Turismo Dario Franceschini a chiedere all’Europa che venga creato un “Fondo europeo speciale per il turismo”. Tuttavia il mondo ha ancora voglia di Italia, lo dimostrano “i 162 milioni di interazioni sul tema del turismo nello Stivale” registrate da Enit sui social network tra il 18 marzo e il 16 aprile.

Quali sono le strategie e le possibili soluzioni per ripartire?

Lo scenario

I dati mostrano come, tra le 10 principali destinazioni turistiche europee, l’Italia sia quella che, in percentuale, subirà il danno economico più rilevante. L’impatto maggiore per l’Italia è quello dovuto al calo degli arrivi dai mercati a lungo raggio (dal -50% al -79%), seguiti dal medio raggio (Paesi emergenti europei, dal -44% al -70%) e dal corto raggio (Europa occidentale, dal -39% al -69%). Gli impatti negativi della pandemia durerebbero in totale 8 mesi, cioè fino alla fine di ottobre 2020. Gli arrivi totali tornerebbero ai livelli del 2019 solo nel 2023: circa il 50% della ripresa dal declino del 2020 avrebbe luogo nel 2021 e il 25% ciascuno nel 2022 e nel 2023. Nello scenario “al rialzo”, invece, gli arrivi totali in Italia tornerebbero vicino ai livelli pre-pandemia nel 2022 e li supererebbero del +6% nel 2023. Infine, nello scenario “sotto le aspettative di base” gli arrivi complessivi non recupererebbero i livelli dell’anno scorso fino al di là del 2023, anno in cui resterebbero comunque inferiori del 10% rispetto al 2019.

Le app per prenotare i posti in spiaggia

In Abruzzo, invece, la Regione e i titolari degli stabilimenti balneari, per i quali la pandemia comporterà una drastica riduzione degli ombrelloni, hanno pensato di farsi aiutare dalla tecnologia per superare le difficoltà. Come ha spiegato l’assessore regionale al Turismo, Mauro Febbo, la Regione ha predisposto “un piano per consentire ai cittadini di frequentare le spiagge libere nel rispetto del distanziamento sociale” e di questo piano fa parte un’applicazione attraverso cui prenotare il proprio posto in spiaggia. La piattaforma digitale sarà gestita dalla Regione in collaborazione con i titolari degli stabilimenti balneari. “Le spiagge libere saranno attrezzate con ombrelloni, lettini e sdraio, e per accedervi sarà necessario prenotarsi – ha spiegato l’assessore regionale -. Il costo, a prezzo calmierato, sarà a carico della Regione, che lo concorderà con i balneari”.

L’obiettivo della sicurezza

L’analisi di Gianluca Casagrande, professore associato di geografia, vicecoordinatore in turismo e valorizzazione del territorio all’università Europea di Roma e direttore scientifico del Greal (Geographic research and application laboratory):

“Quando si potrà cominciare – afferma –  a uscire e a viaggiare, non si potrà presto tornare a farlo nel modo a cui eravamo abituati.Se riusciremo ad andare in vacanza, dovremo continuare a seguire misure di distanziamento sociale, profilassi, contenimento dei rischi. All’atto pratico, quindi, probabilmente si attiveranno prima strutture e servizi turistici che riusciranno a garantire quei requisiti. Per i mezzi di trasporto, invece, bisognerà ricorrere a misure di adattamento dei servizi attuali, tenendo conto che alcune sono più facili da organizzare di altre: ne è un esempio la riflessione che si sta facendo in questi giorni su come rendere più sicuro il trasporto pubblico urbano”.

“La tutela della salute – continua Casagrande – rimarrà il primo obiettivo. Ci vorrà comunque tempo prima che si possa tornare attivi con un business turistico a regime. Una variabile che bisognerà tenere nel giusto conto, poi, è quella di eventuali ‘zone rosse’ da stabilire, nelle prime fasi della ripresa, se dovessero manifestarsi focolai. Se, ad esempio, ad essere chiusa fosse una zona turistica, questo creerebbe ovvie e improvvise interruzioni nei flussi. Si potrebbero creare problemi non indifferenti”.

Rimani informato

In questo scenario, alcuni operatori del settore si stanno attrezzando per favorire la ripartenza. Quello che è indispensabile fare è restare aggiornati sulle opportunità legate al mondo dei viaggi, è possibile far questo visitando siti come Turismo News, dove vengono pubblicate offerte e segnalazioni in modo da dare visibilità alle imprese aiutando anche le persone a tornare a progettare le proprie vacanze. Il sito aggrega le offerte di alberghi, b&b, campeggi e residenze private. Altre aree sono dedicate al turismo sostenibile e raccoglie tutte le proposte di ospitalità ecosostenibile, mobilità dolce, riscoperta di borghi antichi, meditazione e immersione nella natura.

 
Categorie: Italia

Visitare la Galleria degli Uffizi a Firenze

Viaggi e vacanze in Italia - Mar, 31/03/2020 - 09:46

La Galleria degli Uffizi è il più antico museo d’Europa. Progettato da Giorgio Vasari e portato ai massimi livelli di splendore dalla famiglia de’ Medici. Fa parte del polo museale Gallerie degli Uffizi: Galleria, Palazzo Pitti, Giardino di Boboli e Corridoio Vasariano. Tante collezioni che si alternano tra le meravigliose sale e nel bel mezzo di un giardino che è diventato un vero e proprio museo a cielo aperto. Prenotare una visita guidata presso la Galleria degli Uffizi di Firenze? È facile e veloce. È questa la chiave per la felicità.

L'articolo Visitare la Galleria degli Uffizi a Firenze si trova su http://www.ilcomuneinforma.it/viaggi/

Categorie: Italia

Diario di Viaggio. Una vacanza a Venezia

Il Diario di viaggio racchiude tutte le emozioni e i ricordi di vacanze che turisti e visitatori di Venezia hanno inviato a venezia.travel. Vere testimonianze dello splendore che la città regala. Leggi i racconti ed inviaci i tuoi.
Categorie: Italia, Veneto

Leggi i Racconti di Viaggio

Esperienze, emozioni, fascino e consigli di persone, amici, famiglie e gruppi che hanno voluto lasciare la loro testimonianza su una delle città più belle del mondo: Venezia. Leggi i racconti....
Categorie: Italia, Veneto
Condividi contenuti
Sito sviluppato da Sfera s.r.l. - Powered by Drupal e Drupal Italia - Links